Torino e dintorni: cosa vedere

Torino Outlet Village

Hotel Torino Outlet Village

Oltre 90 negozi, marchi italiani e griffe internazionali, dai più prestigiosi ai trend, e una gamma di negozi di altissimo livello. Accurata e ricercatissima ristorazione e area bambini attrezzata. Per garantire il massimo relax e confort sono previste un’area dedicata al benessere e al beauty, una business lounge di ultimissima generazione.



Tempo di percorrenza in auto: 5 minuti


Hotel vicino Reggia di Venaria Reale

Reggia di Venaria reale, 15Km

La Venaria Reale, grandioso complesso alle porte di Torino con 80.000 metri quadri di edificio monumentale della Reggia e 60 ettari di Giardini, beni adiacenti al seicentesco Centro Storico di Venaria ed ai 3.000 ettari recintati del Parco La Mandria è un capolavoro dell’ architettura e del paesaggio, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997 e aperto al pubblico nel 2007 dopo essere stato il cantiere di restauro più rilevante d’Europa per i beni culturali. L’edificio monumentale, vanta alcune delle più alte espressioni del barocco universale, che insieme all’immenso complesso delle Scuderie Juvarriane, la spettacolare Fontana del Cervo nella Corte d’onore rappresentano la cornice ideale del Teatro di Storia e Magnificenza, il percorso espositivo dedicato ai Savoia che accompagna il visitatore lungo quasi 2.000 metri, tra piano interrato e piano nobile della Reggia. Mostre, esposizioni, attività, tutto l’ anno.
Ulteriori info qui
Juventus Stadium

Juventus Stadium, a soli 15 km

Prima struttura calcistica italiana priva di barriere architettoniche, primo impianto ecocompatibile al mondo, uno dei tre stadi italiani (assieme al concittadino Olimpico,e all'altro Olimpico di Roma) a rientrare nella categoria 4 UEFA, quella con maggior livello tecnico, nonché l'unico di proprietà di un club in cui vengono svolti regolarmente gli incontri di campionato di Serie A.
Ritenuto tra gli impianti più avanzati a livello mondiale, oltre che uno dei simboli architettonici della Torino contemporanea, include all'interno il J-Museum, il primo museo calcistico ufficiale della squadra bianconera e sede di  cicli d'incontri con personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport, o l'allestimento di mostre d'arte temporanee.
Su di un'area di 34 000 m²  è stato realizzato il centro commerciale denominato Area12 (in onore del tifoso, dodicesimo uomo in campo), una  galleria commerciale con 60 negozi.
Castello di Mazzè Canavese Torino

Castello di Mazzè, a 24 km

Attualmente viene ritenuta residenza museale. Dove vengono di recente riportati in vita al suo interno affreschi e volte ammirabili in tutto il loro splendore. Ospita anche il museo di carrozze  settecentesche.
Molto suggestivi sono le sale del Castello in cui aleggiano ancora oggi miti e leggende del passato, in un'atmosfera calda ed inconfondibile. sorto sui resti di un antico fortilizio romano, ha subito nei secoli modifiche e integrazioni, le più rilevanti delle quali sono state effettuate nell’Ottocento dall’architetto.

Tre i percorsi: Castello Grande, Museo Sotterraneo della Tortura, Oasi del Bosco Parco.
Ulteriori info qui

Lago di Candia Canavese e Parco Naturale, a 23 km

Cinto dalle colline moreniche su cui sorgono gli antichi borghi di Candia Canavese, Vische e Mazzé il lago di Candia si mostra screziato di mille colori che mutano al volgere delle stagioni. Lasciatevi guidare dal canto degli uccelli di palude e dal profumo delle ninfee in fiore: scoprirete una delle zone umide più preziose del Piemonte e, forse, d'Italia.
Ulteriori info qui e in aggiunta qui
Abbazia di Fruttuaria San Benigno Canavese

Abbazia di Fruttuaria, San Benigno Canavese, a 4 km

Il 19 marzo 1990 l'abbazia di Fruttuaria viene riaperta ai fedeli alla presenza di papa Giovanni Paolo II che concelebra la messa in diretta televisiva nazionale. L'abbazia fu fondata da Guglielmo da Volpiano: la posa della prima pietra dell'abbazia avvenne il 23 febbraio 1003 con la consacrazione del vescovo d'Ivrea, Ottobiano ed alla presenza di Arduino marchese d'Ivrea e re d'Italia e della moglie Berta. Nel 1710 Vittorio Amedeo II, Duca di Savoia, occupa militarmente le "terre abbaziali", occupazione che termina nel 1741 con rinuncia papale al controllo su quelle terre. La nuova costruzione (progettata dagli architetti Vittone e Quarini) è in uno stile a cavallo tra il barocco ed il neoclassico e ricorda nella struttura interna Basilica di San Pietro in Vaticano.
Ulteriori info qui
Galleria Locomozione Storica Rivarolo Canavese

Galleria Locomozione Storica, Rivarolo Canavese, a 19 km

Espone vetture, motociclette, scooter e biciclette storiche.

Questa galleria fu uno dei primi progetti a livello nazionale di collaborazione tra collezionisti privati di veicoli storici di vario genere e pubblica amministrazione.
All’interno del museo si trova anche un percorso storico dedicato alle auto italiane e, in particolare, un omaggio alla Fiat per i 50 anni della Cinquecento.
Ulteriori info qui

Castello Ducale di Agliè, a 23 km

Circondato da un parco con alberi secolari e grandi serre, il castello conta oltre 300 stanze con un patrimonio di arredi e collezioni prezioso ed eterogeneo.
Dal 1997 il Castello è iscritto alla Lista del patrimonio Mondiale UNESCO. Una storia lunga sette secoli, che ha visto il passaggio di duchi, principi e re: il Castello di Agliè, vanta un antico e nobile passato, testimoniato dalla varietà degli allestimenti che ancora caratterizzano appartamenti e giardini.
Un patrimonio di arredi e collezioni prezioso ed eterogeneo, che spazia dai quadri ai reperti archeologici, fino alle sorprendenti raccolte ornitologiche e orientali.

Il Salone da Ballo affrescato e la successione di ambienti d’epoca perfettamente conservati rendono il castello un trionfo di eleganza e splendore.
Ulteriori info qui

Basilica di Superga, a 23 km

Nasce per volere del Duca Vittorio Amedeo II, a seguito di un voto fatto alla Madonna delle Grazie nel 1706, durante l’assedio dei Franco-Spagnoli in Piemonte. La costruzione della Basilica si deve a Filippo Juvarra. Il complesso barocco, inaugurato nel 1731, è alto 75 metri, lungo 51 e si trova a 672 metri sul livello del mare. Il suo interno è arricchito da sei cappelle e da quattro altari, oltre l’Altare Maggiore, con statue e monumenti in marmo di Carrara. Di particolare interesse sono le numerose tele d’altare e la cupola, ispirata alle opere romane di Francesco Borromini. Nella Cappella del Voto, all’interno della Basilica, è conservata la Statua in legno della Madonna delle Grazie del Seicento, la stessa a cui si rivolse Vittorio Amedeo II per vincere la battaglia.  Da visitare anche la cripta, che ospita il tesoro artistico delle Tombe Reali dei Savoia, e l’ appartamento reale. Inoltre, da non perdere la salita alla cupola: una scala a chiocciola di 131 scalini porta sulla balconata esterna della cupola, da dove si può affacciare ed ammirare il panorama della città con le sue valli e montagne. In particolare, nelle giornate limpide, si notano alcuni dei principali monti della catena delle Alpi, come il Monviso, il Gruppo dell’Orsiera, il Rocciamelone, il Gran paradiso, il Gruppo degli Apostoli, la Torre di Lavina, e il Monte Rosa con la punta Doufour.
Ulteriori info qui
Il Parco La Mandria Canavese

Il Parco La Mandria a 18 km

Il Parco La Mandria è stato istituito nel 1978 per salvaguardare i 3.600 ettari di territorio che i Savoia avevano racchiuso all'interno di un muro di cinta di circa 35 km, insieme agli edifici storici in esso presenti.
E' il parco storico cinto da mura più grande d'Italia (il secondo in Europa); è sede di una delle residenze sabaude, gli Appartamenti Reali di Borgo Castello, dichiarate dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.
La Mandria vanta, inoltre, un considerevole patrimonio storico-architettonico costituito da oltre 20 edifici tutelati, tra cui numerose antiche cascine, i resti di un ricetto medievale, due reposoir di caccia (la Bizzarria e la Villa dei Laghi) e la Cascina Rubbianetta.

Il Parco è un’enorme oasi naturale, luogo unico dove è possibile assaporare situazioni e sperimentare esperienze ormai rare o del tutto inedite.
Ulteriori info qui